28/01/10

Stop ai pattinatori della sera




Stop ai pattinatori della sera
All'Arsenale arrivano i vigili

DIVIETI. Blitz dei vigili urbani l'altra sera per impedire il tradizionale svolgimento della passeggiata lungo le vie della città di un folto gruppo di appassionati dei roller. Al Comando di Via del Pontiere sono giunte diverse segnalazioni per comportamenti pericolosi e contrari al Codice della strada

Verona. «Non dovete assolutamente partire». E' stato perentorio l'ordine che la pattuglia dei vigili ha impartito l'altra sera, sul piazzale dell'Arsenale, ai numerosi pattinatori che si erano dati appuntamento per trascorrere la solita serata, in un gustoso mix di sport e divertimento. E così, il blitz della municipale, dopo i contatti che c'erano stati da un mese per sospendere la passeggiata sui roller, ha impedito a una sessantina di pattinatori di partecipare alla consueta escursione del martedì lungo le vie della città.
Dal Comune si fa sapere che al comando di via del Pontiere erano giunte negli ultimi tempi diverse segnalazioni da parte di cittadini, che evidenziavano comportamenti ritenuti pericolosi, che sarebbero stati messi in atto da alcuni partecipanti alla manifestazione. Quello che è accaduto è presto detto: grazie anche al tam-tam di «faccia-libro», molti appassionati di pattinaggio su rotelle provenienti addirittura dalle province di Vicenza, Brescia, Modena e Rovigo, al martedì si ritrova lungo le strade del centro cittadino. Il gruppone si è via via infittito, diventando sempre più numeroso. Ultimamente si è trasformato in un vero e proprio corteo, superando talvolta le 150 unità.
Il Comune parla di un serio pericolo per la viabilità. Le segnalazioni riferite dalla polizia municipale parlano di pattinatori che spesso passano con il semaforo rosso, invadono marciapiedi, percorrono contromano strade molto trafficate, mettendo a repentaglio l'incolumità propria e degli altri utenti della strada, che si vedono costretti a dribblarli proprio per evitare incidenti. In alcuni casi, secondo i vigili, si sono anche create situazioni di pericolo dovute a pattinatori poco esperti, che provocavano rallentamenti alla circolazione stradale.
Già a fine luglio il gruppo era stato invitato dalla polizia municipale a trovarsi un altro passatempo. Il Codice della strada (articolo 190) fa espresso divieto di utilizzare pattini sulla carreggiata stradale, così come negli spazi riservati ai pedoni. L'invito, a quanto pare è caduto nel vuoto. Nelle ultime due settimane che hanno preceduto il blitz non è cambiato nulla e al comando erano fioccate le richieste di intervento, con automobilisti e motociclisti, a quanto pare, infuriati per l'intralcio alla circolazione e per alcune pericolose manovre effettuate dai pattinatori.
L'intervento preventivo di ieri sera, secondo quanto si è potuto apprendere, si è svolto nella massima tranquillità. Qualche pattinatrice se la sarebbe addirittura presa con gli appassionati più indisciplinati e così la serata è filata via con una lezione di Codice della strada. E i pattinatori, tra loro c'erano anche famiglie con bambini, alla fine hanno deciso di tornare a casa.
Nei prossimi giorni il gruppo di pattinatori chiederà un incontro con l'assessore allo sport, per dare una risposta a quello che è diventato un vero e proprio fenomeno. Codice della strada permettendo.


 .
.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog a prezzi modici visita: www.cipiri.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog AMICI

Post più popolari