11/11/09

Una fiaccolata ai Fori Imperiali per Eva



.
Una fiaccolata ai Fori Imperiali per Eva
ciclista travolta e uccisa da un taxi
Una bici bianca «fantasma» collocata dagli amici
nel punto in cui la ragazza è stata investita
.
ROMA - « Una persona è stata uccisa qui. Si chiamava Eva, aveva 28 anni, e andava in bicicletta. Mentre tornava dal lavoro è stata travolta da un'automobile. Amava vivere a Roma ma spesso si è sentita in pericolo in mezzo al traffico». Inizia così il volantino che gli amici di Eva Bohdalova, la giovane ciclista ceca travolta ed uccisa una settimana fa da un taxi mentre percorreva proprio la via che costeggia il Colosseo, hanno preparato per la fiaccola in suo ricordo di venerdì alle 19.30. da quando si è diffusa la notizia il popolo dei ciclisti della capitale si è attivato sulla rete con un tam tam capillare. Gà ieri sera dopo una riunione straordinaria alla Ciclofficina di via Baccina gli amici hanno deciso di collare una bicicletta bianca, una bici fantasma nel punto in cui Eva è stata travolta dal taxi. Da questa mattina è iniziato un pellegrinaggio di passanti e amici che lasciano fiori. E per la fiaccolata è stato preparato uno striscione bianco con una scritta in rosso: «Roma: città della mortalità sostenibile». Alla fiaccolatata ha aderito anche Legambiente.


Un foto di Eva Bohdalova, messa in rete dagli amici
CICLABILE PER EVA - Tra le proposte lanciate in queste ore attraverso un tam tam che sulla reteha coinvolto il popolo dei ciclisti della capitale, l'attivazione di uan pista ciclabile per Eva, «una pista ciclabile circolare che parta dai Fori imperiali e ritorni passando per piazza Venezia congiungendosi con la pista del circo Massimo». Molti ciclo-internauti segnalano che esiste una legge regionale che stabilisce l'obbligo di provvedere ad attivare piste ciclabili in occasione della costruzione di nuove strade o della risistemazione di quelle già esistenti, a patto che siano larghe a sufficienza.Anche il Corriere.it si era occupato della necessità di una ciclabile sui Fori Imperiali, strada ad alta pericolosità, dove le biciclete possono girare tranquille solo la domenica quando la strada è chiusa al traffico.

CRITICAL MASS - Sabato 7 novembre la critical mass di Napoli (la pedalata collettiva autoconvocata che si svolge in molte città del mondo) sarà dedicata ad Eva. Si sta pensando di spostare la partenza della critical mass mensile di Roma proprio da via dei Fori Imperiali: prossimo appuntamento il 27 novembre. Ma già venerdì 13 novembre i ciclisti si ritroveranno ai Fori Imperiali: l'intenzione è riunirsi ogni venerdì per tenere vivo il ricordo e l'attenzione.

STRAGE DI CICLISTI - Che la sicurezza dei ciclisti nelle città italiane sia un'emergenza lo dimostrano le cifre. Ogni giorno sulle strade italiane un ciclista perde la vita e 40 devono fare ricorso alle cure del pronto soccorso o degli ospedali. I dati sono quelli di un’inchiesta pubblicata su Il Centauro nel maggio scorso, l’organo ufficiale dell’Asaps, l’associazione sostenitori amici della polizia stradale. Nel 2007 (ultimi dati Istat disponibili) si sono verificati in Italia 15.713 incidenti con coinvolti dei velocipedi, nei quali hanno perso la vita 352 ciclisti (249 conducenti e 3 trasportati), mentre 14.535 sono rimasti feriti. Rispetto al 2005 la mortalità è aumentata dell’11%, i feriti del 16,5%: la percentuale dei ciclisti fra le vittime della strada è passata dal 5,3% del 2004 al 6,9% nel 2007, quella dei feriti è passata dal 3,7 al 4,5%. Il rischio di mortalità, calcolando come valore medio 1, per i velocipedi è 2,18, il più alto in assoluto, più del doppio rispetto al valore base: per le autovetture il tasso di mortalità è infatti pari a 0,78, per i camion è 0,67, per i pullman 0,48, per i ciclomotori 1,06. Più alto quello per i motociclisti, pari a 1,96.



  .
.

.

1 commento:

  1. autisti che vanno in giro coi paraocchi ,,,,,,,,

    RispondiElimina

Eseguiamo Siti e Blog a prezzi modici visita: www.cipiri.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog AMICI

Post più popolari